Eventi, problematiche e dati statistici generali

•  Martedì 24 aprile il premier Dmitrij Medvedev ha presieduto una riunione dell’ufficio di presidenza del “Consiglio per l’ammodernamento dell’economia e lo sviluppo innovativo della Russia”. I convenuti hanno discusso i vari aspetti della realizzazione del progetto “Iniziativa nazionale tecnologica”, avviato qualche anno fa per sostenere le compagnie e aziende russe in grado di competere e di occupare alcune nicchie sui nuovi mercati tecnologici internazionali. Hanno evidenziato inoltre che l’esecuzione del progetto ha consentito di superare alcune barriere burocratiche, tecniche e normative. Il presidente del CdM ha visitato un’esposizione di campioni e prodotti elaborati, richiesti anche dall’estero. Purtroppo, – ha notato il giornale – a volte gli stranieri riescono ad acquistare certe documentazioni tecniche, sulla base delle quali producono apparecchi o impianti e dopo li importano…in Russia.
  Ieri (25.04) durante la riunione dell’ufficio di presidenza del “Consiglio per lo sviluppo strategico e per i progetti prioritari” Dmitrij Medvedev ha ribadito l’obiettivo di aumentare le esportazioni fino ad un volume annuo di $250 mld entro il 2024 e ha sottolineato che per raggiungerlo è necessario incrementare l’export del 10% all’anno. I convenuti hanno preso in esame le varie questioni finanziarie e tecnologiche mirate ad accelerare le esportazioni russe – (Rossijskaja gazeta (RG) del 25.4, pag.2; RG, pag.3, e Kommersant (Kom-t), pag.2 – link, di oggi 26 aprile).
•   A Soci ha avuto luogo (24-26.04) il IXo Incontro internazionale dei dirigenti e rappresentanti di alto livello che sovrintendono le questioni di sicurezza. Al primo Forum svoltosi nel 2010 a Soci hanno partecipato i rappresentanti di 44 Paesi; quest’anno nella città balneare caucasica sono arrivati i Segretari di Stato, Vicepremier, Ministri, consiglieri e dirigenti dei servizi segreti di 118 Paesi del mondo e 3 delegazioni dell’ONU. Oltre ai principali problemi della situazione internazionale hanno discusso della lotta alle organizzazioni internazionali terroristiche, del controllo della sicurezza di importanti e grandi manifestazioni sociali, culturali e sportive, ecc. Il Ministro degli Esteri Serghei Lavrov ha espresso il parere delle autorità russe sulle problematiche internazionali più impellenti. Durante il Forum il Segretario del Consiglio di Sicurezza della FR Nikolaj Patrushev ha condotto numerosi colloqui, incontri e trattative bilaterali con i capi delle delegazioni di oltre 40 Paesi. Secondo il parere di Patrushev, i servizi di intelligence di molti Paesi, compresi quelli europei, “sono disposti a collaborare con la Russia al fine di combattere il terrorismo. Purtroppo, non ne parlano pubblicamente per la posizione dei loro politici” – (RG del 24.04, pag.2; Kom-t, p.6, e RG, p.3, del 26.04).
•   Dopo la tragedia avvenuta nel capoluogo regionale Kemerovo, dove un mese fa 60 persone sono rimaste vittime di un incendio scoppiato rapidamente in un centro commerciale e d’intrattimento, i controlli e le verifiche aggiuntive in strutture simili sono stati effettuati in molte grandi città e in tutte le regioni russe. A Mosca dopo i controlli in 250 centri commerciali e d’intrattenimento per l’infanzia, la Procura della megalopoli ha aperto mille indagini amministrative e ha inviato ai responsabili oltre 400 prescrizioni e indicazioni relative ai gravi problemi da risolvere. L’attività di 10 centri è stata sospesa: in questi casi le perdite giornaliere possono superare anche i 2 mln di rubli (circa 40 mila euro) al giorno – (Kommersant (Kom-t), pag. 1, 4 e 10, e RG, pag.1 e 5 del 25.04: l’intervista ad Aleksej Aljeshin, dirigente del Servizio federale per il controllo economico, tecnologico e nucleare – link).
•   I ricercatori del “Centro per gli studi dell’opinione pubblica” (VTsIOM in russo) hanno accertato che solamente il 12% dell’uditorio russo online utilizza il sistema di applicazione di messaggistica istantanea Telegram. Il 24% degli intervistati ha sostenuto quanto sia importante l’accessibilità a Telegram in Russia mentre il 64% non ha confermato tale importanza. Tra i giovani il 45% degli intervistati ha definito il sistema “importante” e il 54% “non importante” – (Metro del 25 aprile, pag.7).
•   Nel prossimo weekend (28-29.04) tutte le 600 fontane di Mosca saranno messe in funzione, poiché hanno già passato tutti i collaudi tecnici necessari alla vigilia delle festività di maggio. Durante queste festività, dal primo al 10 maggio, nella capitale si terranno oltre 300 manifestazioni alle quali parteciperanno non meno di 10 mln di persone. Tra le manifestazioni più popolari gli esperti hanno annoverato anche il Festival canoro “La primavera di Mosca a cappella” che comincerà venerdì 27 aprile e continuerà fino al 9 maggio. Il membro della giuria italiano Andrea Figallo ha messo in risalto la straordinaria partecipazione di questa manifestazione: 1.630 cantanti professionisti e appassionati di musica. Anche il Grand Prix di questo festival è straordinario: 6,2 mln di rubli. Il suo vincitore sarà scelto dalla giuria e dagli spettatori.
  Il primo maggio, in Russia considerato la “Giornata della primavera e del lavoro”, comincerà da un tradizionale corteo sindacale sulla Piazza Rossa. Il 9 maggio sulla stessa piazza si svolgerà l’impressionante parata della vittoria nella guerra contro il nazifascismo (1941-1945).
  Nel pomeriggio nel centro di Mosca, come in molte altre città avrà luogo il corteo popolare “Reggimento immortale” dedicato a tutte le vittime della seconda guerra mondiale – (RG del 25.04 aprile, pag. 7 e 10, Izvestia, Mosca Sera, Metro e gli altri quotidiani del 25 e del 26 Aprile).

Economia

* Situazione generale:

  Tra gennaio e febbraio di quest’anno – ha reso noto il Rosstat – il risultato finanziario netto delle società russe (senza le Pmi, banche e istituzioni statali finanziate dal Bilancio federale) ha raggiunto 1.740 mld di rubli, il 7,1% in più rispetto al risultato del 2017 – (Kom-t; 26.4, p.2).
  Gli specialisti hanno analizzato gli effetti economici, sociali ed ecologici del prossimo Campionato mondiale di calcio (avrà luogo in Russia dal 14.06 al 15.07) e hanno stabilito che dal 2013 al 2018 in seguito ai preparativi ai Mondiali il Pil nazionale è aumentato di 867 mld di rubli, ovvero dell’1% del Pil – (RG di oggi 26.04, pag.3 – link).
  Alla vigilia delle festività di maggio e dell’insediamento del nuovo Presidente della FR al Cremlino il settimanale Expert (№ 17-19 del 23.04, pag.11-21: link) ha pubblicato una rassegna davvero inconsueta. Tratta delle riflessioni politiche e filosofiche approfondite su alcune esperienze dell’intero secolo scorso e degli ultimi 18 anni. Tra queste esperienze viene analizzato anche il progetto promosso circa 20 anni fa dai politici di moltissimi Paesi: creare “l’Europa da Lisbona a Vladivostok”. Adesso – secondo la redazione – il progetto è ritenuto da certe forze politiche un “progetto infondato”. Dunque, nei prossimi tempi – suggerisce Expert – la Russia dovrà scegliere la via dello sviluppo nazionale, ovvero “organizzare una reale crescita economica, basata sul capitale (monetario, fisico ed umano) nazionale, non su quello occidentale”.
  Nel descrivere la situazione economica attuale il mensile Kommersant Den’ghi (№ 12 del 25.04) ha fatto (pag.6-7) un’analisi delle conseguenze della forte svalutazione del rublo provocata dall’ampliamento delle sanzioni settoriali americane contro la FR. Inoltre ha messo in evidenza (pp.14-15) alcuni fattori del crollo del mercato azionario russo “usato immediatamente dagli investitori internazionali al fine di aumentare i loro investimenti nei numerosi fondi russi”.
  Martedì (24.04) il collegio del Ministero dello Sviluppo Economico ha discusso il bilancio dell’attività dell’Agenzia “Rosaccreditazia” nell’anno scorso, i suoi piani per il 2018 e il ruolo che l’agenzia dovrà avere nel sostenere le esportazioni – Kom-t del 25.04, pag.2: link. Lo stesso quotidiano nell’edizione del 23 aprile ha commentato (pag.2) la relazione “L’istruzione per la società complessa” presentata a Mosca dall’iniziativa Global Education Futures (GEF) e dedicata alla trasformazione dell’istruzione nel corso di un periodo abbastanza lungo. Purtroppo, a parere della stessa GEF, “anche la digitalizzazione di tutte le università non basterebbe per assicurare un futuro radioso”. A questo punto segnalo una proposta di Alexandr Shokhin, presidente dell’Unione russa degli industriali e degli imprenditori: in un’intervista rilasciata in eslusiva a RG di oggi (26.04, pp.1 e 3) ha messo in evidenza la mancanza di personale qualificato (è uno dei 3 problemi assillanti dell’imprenditoria russa) e ha proposto di esentare le spese societarie per l’istruzione dall’imposta sugli utili.
  Infine segnalo una previsione fatta dall’“Istituto per la politica economica Gajdar” insieme a “L’Accademia di economia e dei servizi statali”. Gli scienziati hanno accertato che circa un terzo della popolazione russa “rischia di essere escluso da un’economia futura a causa dell’età avanzata o della mancanza di conoscenze e in seguito all’automazione dei processi produttivi” – (Nezavisimaja gazeta” del 20.04, pp.1 e 4).
  Tuttavia, i datori di lavoro non sempre sono “cattivi”. RG del 25.04 (pag.1, 3 e 21) ha pubblicato e commentato una serie di modifiche al “Codice fiscale della FR” che prevedono agevolazioni fiscali da concedere ai titolari di società e imprese che pagheranno le vacanze e cure nei posti balneari ai dipendenti e ai loro parenti. La misura è finalizzata a sviluppare il turismo interno e a rendere le ferie al mare e nei posti prestigiosi più accessibili per i lavoratori. Il documento entrerà in vigore dalla fine di maggio e da questa data i datori di lavoro potranno programmare l’acquisto dei viaggi per i loro dipendenti nel 2019.

* Settori e mercati:

  La rassegna delle pubblicazioni settoriali comincia oggi da quelle dedicate allo stato attuale dell’industria e del mercato automobilistico. I giornali hanno prestato grande attenzione:
  al costante peggioramento della situazione dei dealer (tra il 2014 e 2018 il loro numero è diminuito da 4.100 a circa 3.500) anche in seguito all’avanzamento di nuove tecnologie e ad un nuovo modello di automobile del gruppo VAZ Lada Vesta Cross; all’aumento dei prezzi delle autovetture dopo l’incremento (dal primo aprile) dell’imposta sulla rottamazione;
  nonché all’avanzamento del mercato del leasing automobilistico: nel 2017 è cresciuto del 48%, a 1.100 mld di rubli – (Expert № 17-19 del 23.04, pag.79-85; Kom-t Den’ghi № 12 del 25.04, pag.28-29; RG del 24.04, pag.11: link, ecc).
  Alcune altre testate hanno constatato che il calo del mercato motociclistico continua per il terzo anno consecutivo – (RG del 23.04, p.7) e che in Russia oltre 1,8 mln di automobili sono munite del sistema di navigazione “ERA-GLONASS” – (RG del 25.04, pag.2: link).
  Negli ultimi giorni Kommersant ha illustrato le prospettive del mercato russo delle proprietà intellettuali (vedi il supplemento tematico di 4 pagine “IPQuorum del 2018 di Kaliningrad” all’edizione del 24 aprile) e ha pubblicato (25.04, p.11 e p.7: sul mercato dei carri merci che ha ristabilito il suo totale nazionale di 500 mila unità) l’approfondita conversazione con Alexandr Potapov, direttore generale di uno dei leader dell’ingegneria metalmeccanica russa – la società “Uralvagonzavod” (UVZ – la SpA unisce circa 40 aziende; 28.000 dipendenti producono la tecnica militare, i vagoni ferroviari, le macchine per l’agricoltura, ecc: in totale 200 prodotti).
  La stampa ha “enfatizzato” le prospettive della produzione del gas liquefatto: nel 2030 il 90% del suo volume dovrebbe essere esportato – (RG del 24.04, pag.3 e 11) e ha cercato di capire le cause dell’enorme “giro illegale di prodotti contraffatti dell’industria leggera” che supera $6 mld all’anno – (RG del 23.04, pag.1 e 7: link).
  Alcuni giornali hanno illustrato i problemi dell’ecologia e del lago Bajkal, ricordando, in particolare, le gravi conseguenze e le lezioni per tutta l’umanità rimaste dopo la catastrofe nella Centrale atomica di Cernobyl avvenuta il 26 aprile del 1986 – (il supplemento “Ecologia” a Nezavisimaja gazeta del 25.04, pag.9-11; l’inserto “Unione: Bielorussia- Rossia” (pag.1 e 3) di RG di oggi 26.04, nonché RG dell’11.04, pag.14, e del 26.04, pag.7 – link).
  Alla vigilia delle festività di maggio molti giornali hanno descitto i diversi problemi e aspetti dell’attività dell’industria russa del turismo. Nell’edizione di oggi 26.04 RBK (pp.1 e 12- 13) ha ampiamente analizzato i risultati del turismo dalla Russia all’estero nel 2017 (alcuni abbastanza “strani” sono stati dichiarati dalle agenzie per risparmiare le spese per i vari fondi). È evidente che la maggior parte delle pubblicazioni riguardano i problemi turistici attuali. Vedomosti (15.04, pag.2) ha previsto che quest’anno il volume del turismo interno rimarrà al livello dell’anno scorso, poiché i cittadini prefiriscono più spesso viaggiare all’estero. RG (17.04, pag.5; 18.04, p.4; 20.04, p.10) e Kom-t (25.04, pag.7) hanno riferito che nei primi giorni di maggio molti russi partiranno verso i litorali della Crimea e del Caucaso, ma hanno ammesso inoltre che in Russia “ci sono molti altri interessanti brand turistici”. Infine segnalo Kommersant (18.04, pp.1 e 8: link) che ha pubblicato e commentato una notizia “cattiva” per circa 2,5 mln di persone che non potranno andare all’estero, poiché il Servizio federale degli ufficiali giudiziari con l’aiuto delle banche ha calcolato i loro debiti finanziari arretrati e non estinti. Per gli stessi motivi altri 4 mln di persone si trovano “in una zona a rischio”.

* Informazioni in breve relative alle grandi società e PMI:

  Informazioni in breve relative alle grandi società e PMI: specializzata nella difesa anticorrosiva dei metalli, durante le loro ricerche hanno trovato una nuova composizione straordinaria per la sua capacità di assorbire l’acqua e l’umidità – (Expert № 16 del 16.04, pag.40-42);
•   il cantiere navale “Krasnoe Sormovo” di Nizhnij Novgorod ha varato una nave da carico secco e quest’anno costruirà altre 4 navi del progetto RSD59. Leonid Mikhel’son, titolare della grande società produttrice di petrolio e di gas NOVATEC, ha criticato i tentativi del Ministero dell’Industria e del Commercio di proibire l’uso delle navi di produzione straniera nei mari dell’Artico a partire dall’anno prossimo – (Expert № 17-19 del 23.04, pag.5; Kom-t del 24.04, p.7).
•   la grande catena di distribuzione Metro Cash and Carry ha iniziato a proporre ai propri clienti 3 livelli di prezzo: per gli acquirenti all’ingrosso, per gli acquirenti all’ingrosso-dettaglio e per gli acquirenti “normali”. In media i clienti guadagneranno circa il 30% – (Expert № 17-19 del 23.04, p.5).
•   la compagnia “Garant-Invest” ha firmato un accordo triennale con la società “Yum! Brands Russia” relativo all’apertura di nuovi ristoranti di fast food del marchio KFC. L’anno scorso il giro d’affari del settore della ristorazione in Russia è ammontato a 1.420 mld di rubli – (Kom-t del 17.4, p.10).

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo

•   La Banca Centrale russa ha preso la decisione di irrigidire la regolamentazione dei crediti al consumo che hanno raggiunto un totale preoccupante, e 53 organizzazioni finanziarie di credito potranno subire un default durante l’anno in corso: queste sono 2 notizie importanti degli ultimi giorni pubblicate da alcuni quotidiani e ampiamente commentate da RG (25.04, pag.11) e da Kommersant (25.04, pag.8 – link).
•   RBK di oggi (26.04, pag.1 e 6) ha riassunto la relazione della Corte federale dei Conti relativa agli acquisti statali effettuati nel 2017. Da questo documento si deduce che il volume di 2.200 violazioni ha superato 104 mld di rubli, ovvero, è stato più di 2 volte superiore rispetto al 2016 (48,8 mld di rubli). La Corte ha sostenuto la necessità di elaborare “un nuovo standard di controllo del settore”. L’anno scorso sono stati spesi 7.100 mld di rubli per 3 mln di acquisti aperti per lo stato e per gli organi di potere locali.
•   Negli ultimi giorni la stampa ha trattato inoltre:
– la dinamica degli investimenti nel mercato russo del capitale di rischio: il loro totale è ammontato a $729 mln: nel 2016 solamente $229 mln – (Kom-t del 25.04, p.2: “Monitoraggio”);
– i diversi aspetti dell’attuale situazione del sistema pensionistico e della sua trasformazione: la “statalizzazione” graduale del mercato dell’assicurazione pensionistica obbligatoria, i diritti d’investimento dei fondi di pensione, ecc – (Kommersant del 20.04, l’intera pagina 10; la rassegna tematica “La riforma pensionistica” di Vedomosti del 24.04, p.1-8; RBK del 25.04, pag.8-9);
– lo stato, l’attuale situazione e alcune problematiche del settore assicurativo – (il supplemento tematico di 4 pagine a RG di oggi 26 aprile – link).

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo

  Nell’edizione odierna di questa rubrica riassumiamo alcune pubblicazioni di questo mese dedicate alle principali problematiche e avanzamenti di Mosca.
  La rassegna comincia da un’approfondita conversazione del quotidiano RG (24.04, pag.1 e 5: link) con il sindaco della città da 7 anni Serghej Sobijanin. Ha raccontato della formazione del bilancio urbano e ha toccato molti aspetti del “tran-tran quotidiano” di Mosca: l’edilizia, la città intelligente, il sistema scolastico, l’aumento della durata media della vita e il calo della natività. Lo sviluppo della metropolitana, ecc. Si segnalano inoltre articoli, interviste e servizi che hanno trattato gli argomenti seguenti:
– la ricostruzione delle vie, delle strade e dei cavalcavia – (il settimanale “Argomenti e Fatti” (№ 16 del 18.04, pag.10);
– la realizzazione del programma “renovazia” ovvero il “rinnovamento immobiliare”) – (Profil № 13 del 09.04, pag.41-43, RG dell’11.04, p.10, e RBK del 12.04, pag.4);
– il calo (-3%) dei prezzi delle abitazioni nei quartieri centrali e la spartizione del mercato degli investimenti nell’edilizia a Mosca – (Kom-t del 20.04, pag.7, e del 24.04, p.7);
– maggiori possibilità per la riabilitazione delle persone invalide e portatrici di handicap – (Nezavisimaja gazeta del 23.04, pag.2);
– la ripresa del mercato metropolitano dei dolci e della pasticceria – (Expert № 15 del 09.04, pag.23-25: link). Le pubblicazioni interessanti dedicate alle Repubbliche, alle Regioni, ai Territori e alle città russe verranno riassunte nella prossima
 Cari lettori, grazie per l’attenzione. 

Cordiali saluti.
A cura di Valerij Shvetsov
in collaborazione con Anita Mengon
e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono – cell: +7 (916) 531-04-45