CULTURA: ANNUNCIATI I FINALISTI DEL PREMIO RADUGA 2015 ANTONIO FALLICO (CONOSCERE EURASIA): “OCCASIONE UNICA DI VALORIZZARE I GIOVANI NEL SEGNO DEL DIALOGO CULTURALE ITALIA-RUSSIA”

 

Annunciati oggi i finalisti della sesta edizione del premio Raduga, il concorso letterario per giovani scrittori e traduttori italiani e russi under 35, istituito nel 2010 dall’Associazione Conoscere Eurasia con sede a Verona e l’Istituto Letterario A.M. Gor’kij di Mosca. Talento e maturità letteraria sono le parole chiave che hanno accompagnato le fasi di selezione da parte della giuria italiana, guidata da Inge Feltrinelli (presidente Giangiacomo Feltrinelli Editore), e della giuria russa, presieduta da Boris Tarasov (docente Istituto letterario A.M. Gor’kij). Il Premio, nato con l’intento di stimolare e rafforzare i rapporti culturali italo-russi, segna con l’edizione 2015 il record di 469 partecipanti tra narratori e traduttori italiani (provenienti da 27 province italiane, da Nord a Sud) e russi (da 16 regioni della Federazione). Per Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia: “È sorprendente constatare la qualità dei lavori presentati. Numerose giovani voci si sono fatte interpreti della complessità e delle inquietudini del mondo contemporaneo, dimostrando notevoli doti linguistiche e di lettura della realtà. Questo gemellaggio italo-russo – ha continuato Fallico – rappresenta un’occasione unica di valorizzare i giovani e premiare il merito nel segno del dialogo culturale”. I vincitori del Premio Raduga riceveranno un riconoscimento economico e vedranno pubblicati i loro lavori sul volume antologico bilingue “Almanacco letterario”. La premiazione si svolgerà il 25 giugno a Milano in occasione di Expo 2015.

Di seguito i nomi dei 20 finalisti:

Per la categoria “Giovane narratore dell’anno”:

Sezione italiana: Jennifer Bertasini “Il circo(lo) degli inganni” (Verona); Chiara Paraggio “Fotografia” (Montecorvino Pugliano – SA); Eleonora Recalcati “Il pozzo addosso” (Cernusco sul Naviglio – MI); Ambra Simeone “La favola del grande scrittore” (Brugherio – MB); Noemi Turino “Il gioco della libertà” (Aci Catena – CT).

Sezione russa: Irina Sergeevna Bogatyrjova “Là, oltre il campo e le colline” (Ljubercy – Mosca), Dmitrij Sergeevič Filippov “Ritorno” (Fornosovo – Leningrado), Tat’jana Nikonorovna Il’dimirova (Gavrilova) “La dama di picche” (Kemerovo), Amalija Anatol’evna Mokrušina “Una spaventosa faccenda” (Pavlovo – Leningrado), Galina Aleksandrovna Uzrjutova “Il berretto fortunato” (Ul’janovsk).

Per la categoria “Giovane traduttore dell’anno”:

Sezione italiana: Donatella Caristina (Milano); Maria De Caro (Catanzaro); Niccolò Galmarini (Roma); Francesca Mastruzzo (Milano) e Ilaria Sicari (Taurianova – RC).

Sezione russa: Marija Vadimovna Gojchman (San Pietroburgo – Leningrado), Natal’ja Leonidovna Gorbačjova (Mosca), Marina Alekseevna Kuličichina (Saratov), Anna Andreevna Petrova (Mosca) e Zabava Borisovna Puzickaja (Mosca).

US Associazione Conoscere Eurasia: interCOM

Benny Lonardi (direzione@agenziaintercom.it; 334.6049450)

Giorgia Vincenzi (ufficiostampa@agenziaintercom.it; 320.9580392)

Marta De Carli (press@agenziaintercom.it; 340.7228972)

Comunicato Stampa