Verona capitale della cultura russa.

La biblioteca dell’Associazione Conoscere Eurasia. 

 

Una biblioteca in lingua originale con i capolavori della letteratura. Uno scrigno di cultura russa che da Verona si apre sull’Italia intera.

Era il 2009 quando la Fondazione Russkij Mir donò all’Associazione molti classici russi in lingua originale. Da allora si sono susseguite le donazioni alla nostra biblioteca, che oggi custodisce il meglio della letteratura russa e ha reso Verona un luogo di riferimento per lo studio della cultura della Russia.

I classici della letteratura, atlanti, dizionari, enciclopedie, letteratura d’infanzia, testi sulla storia e cultura, volumi preziosi. Sono più di duemila le opere presenti nella biblioteca, utili per le ricerche di studenti, ricercatori, accademici, cittadini che si appoggiano al Consolato Onorario della Federazione Russa in Verona, ma anche di semplici appassionati e curiosi della cultura russa.

I testi, tutti in lingua originale, principalmente provengono dai tre fondi: Fondazione Russkij Mir, Fondazione Akimov e Agenzia governativa Rossotrudnichestvo.

«I rapporti bilaterali tra la Russia e Verona sono in continuo fermento. Un dinamismo che va dall’economia, come il Forum Eurasiatico e molti altri appuntamenti annuali, alla cultura. Nella biblioteca è sintetizzato lo spirito dell’Associazione, dove il sapere condiviso e le contaminazioni tra realtà diverse costituiscono la base della cooperazione del nostro tempo», dichiara Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia.

La biblioteca dell’Associazione Conoscere Eurasia si trova a Verona, in via dell’Artigliere, 11.

Gli orari di apertura sono: 9-13, 14-18 dal lunedì al venerdì.

Per accedere al servizio bibliotecario è richiesta l’adesione all’Associazione Conoscere Eurasia con una quota di 60 euro.